PALLANUOTO – MONDIALI, Settebello col brivido ma ora testa ai quarti

Il Settebello soffre contro la Germania ma alla fine si qualifica ai quarti di finale da primo del girone, come già accaduto al Setterosa. Ai Mondiali di Gwangju, i ragazzi di Campagna mettono in fila tre vittorie e vincono il Gruppo D davanti proprio ai tedeschi ed al Giappone. L’Italia ora avrà tre giorni per riprendere fiato e poi affronterà la vincente dell’ottavo USA – Grecia.

Mondiali Settebello poco… bello ma primo

A Gwangju, l’Italia non offre spettacolo ma è sempre efficace. Dopo l’esordio convincente contro il Brasile (5-14), gli azzurri hanno rallentato. Nella prima partita, l’ex savonese Soro ha evitato un passivo peggiore ai carioca ma il Settebello recriminava l’espulsione di Echenique per brutalità (quantomeno discutibile) dopo due soli minuti di gioco. Contro i nipponici, invece, l’Italia non ha mai accelerato e la gara, 7-9 finale, è rimasta sempre sui binari dell’equilibrio complice anche l’imprecisione in superiorità numerica. Spicca il poker di un ritrovato Figlioli. Nell’ultima partita, contro la Germania, il ritorno di Echenique non dà la giusta sferzata ma gli azzurri trovano comunque i due punti necessari per agguantare il primato, con l’ 8-7 finale : partiti sotto nel punteggio, la vittoria è arrivata con il sorpasso negli ultimi minuti.

MONDIALI SETTEBELLO, COME CONTINUA IL CAMMINO? – Ora l’attenzione del CT Campagna andrà sulla sfida USA – Grecia dalla quale uscirà la sfidante dell’Italia nei quarti di finale. Gli ellenici sono l’avversario più temibile: partono dal terzo posto del Girone A ma il raggruppamento, con Serbia e Montenegro, era il più duro della rassegna. L’Italia comunque è fiduciosa perchè consapevole dei propri mezzi nonostante non sia ancora apparsa brillante. Al gruppo storico, sono stati aggiunti Vincenzo Dolce (che fin qua ha faticato) e Luongo, capocannoniere dell’ultima A1 e già acquistato dalla Pro Recco. Ca va sans dire.