Calcio. L’Atalanta sogna in grande, colpaccio Frosinone

Risultati importanti nella domenica di Serie A. In attesa dei risultati di Juventus e Milan impegnate stasera, l’Atalanta ribalta la Spal e conquista tre punti pesantissimi per la propria corsa europea. A Bergamo battuta 2-1 la formazione di Semplici, avanti nel primo tempo grazie al classico gol dell’ex firmato Andrea Petagna, punteggio ribaltato nella ripresa grazie alle reti di Ilicic e del solito, decisivo, straordinario, Duvan Zapata. Atalanta che raggiunge Lazio e Roma al quarto posto, tanto per far capire la grandezza del terzo campionato di Gasperini sulla panchina nerazzurra. Se stasera il Milan dovesse battere il Cagliari, salirebbe a quota 39, una sola lunghezza in più rispetto al terzetto appena descritto, ma la corsa Champions andrà avanti fino alla fine coinvolgendo cuori e sentimenti di milioni di tifosi.

Importante anche la vittoria del Torino, a tutti gli effetti la prima della classe delle squadre di metà classifica. I granata battono 1-0 l’Udinese, non senza polemiche. Decide Aina, ma in zona Cesarini il Var annulla una rete di Okaka che scatena vibranti proteste sulla panchina friulana.

Sarebbe stato un punto preziosissimo per l’Udinese in chiave salvezza, una corsa salvezza che ha visto il Bologna frenare e lasciare due punti sul campo dopo il prestigioso acuto di Milano. Mastica amaro Mihajlovic: solo 1-1 interno col Genoa, al gol resurrezione di Destro risponde il danese Lerager. 

La notizia vera della giornata arriva da Genova: Frosinone corsaro a Marassi, i ciociari sperano. Quagliarella a secco, decide Daniel Ciofani. 1-0 per i gialloblu, amarissimo pomeriggio per Marco Giampaolo. Al terzultimo posto la coppia Bologna-Empoli, una è di troppo. Attenzione, forse due! Frosinone a quota 16.