Samuel Eto’o annuncia l’addio al calcio con un post su Instagram: “La Fine. Verso una nuova sfida”

L’eroe del Triplete nerazzurro usa poche parole, via social, per annunciare il suo ritiro dal calcio e in poche ore la notizia fa il giro del mondo.

Un annuncio originale al passo con i tempi si potrebbe dire, per il campione camerunese che a 38 anni decide di appendere gli scarpini al chiodo, lo comunica con post sul proprio profilo Instagram: “La fine. Verso una nuova sfida. Grazie a tutti, tanto amore”. Dopo oltre 20 anni di carriera l’ex attaccante camerunese potrà concentrarsi sulla sua nuova avventura che è diventare allenatore; un’esperienza per altro già testata all’Antalyaspor, dove però era anche calciatore e capitano. L’ultima gara giocata da Eto’o è stata quella dello scorso 17 aprile tra il Muaither SC e il Qatar SC, ultimo club di una lunga carriera in cui ha vestito le maglie di Real Madrid, Maiorca, Barcellona, Inter, Anži, Chelsea, Everton e Sampdoria prima di trasferirsi in Turchia e poi in Qatar.

Carriera

Una carriera straordinaria in cui ha vinto praticamente tutto a livello di club e non solo, segnando oltre 400 gol. Ha esordito in Nazionale che non aveva ancora 16 anni e con la maglia del Camerun ha vinto due volte la Coppa d’Africa e uno storico oro alle Olimpiadi di Sydney. Nel 2004 arriva al Barcellona dove colleziona 129 gol e 8 trofei di cui 2 Champions League.  Nel 2009 l’approdo all’Inter, a margine dell’affare che invece portò Zlatan Ibrahimovic in Catalogna. Una delle trattative migliori nella storia nerazzurra visti i risultati seguenti. E’ stato uno dei grandi protagonisti del Triplete dellInter di Mourinho, collezionando 102 presenze 53 gol e 25 assist, 1 Champions League, 1 Scudetto, 2 Coppa Italia, 1 Supercoppa Italiana e 1 Mondiale per Club. E’ l’unico calciatore ad aver fatto il Triplete con due club diversi (Barça nel 2009 e Inter nel 2010).

Terminata l’esperienza con i colori nerazzurri , ecco quelle in Russia e Inghilterra, rispettivamente all’Anzi con 76 presenze e 36 gol e al Chelsea 35 presenze e 12 gol, prima del ritorno in Italia alla Sampdoria. L’avventura in blucerchiato dura appena sei mesi con un bottino di solo 18 partite giocate  2 gol e 2 assist: arrivato a gennaio, Eto’o a giugno preferisce accettare le offerte turche dell’Antalyaspor prima e del Konyaspor poi. Un anno fa il trasferimento al Qatar SC, con il quale realizza sei reti in diciotto presenze. Nel 2015 arriva un’altra soddisfazione personale viene premiato con il Golden Foot.

 

 

Parole Chiave