NHL All Star Game 2019: data, rosters e dove vederlo in diretta TV e streaming

LoSport24.com si concentra questa settimana su uno degli eventi più importanti della stagione NHL, l’All-Star Game, letteralmente la “partita delle stelle”. Nel weekend infatti non ci saranno partite per consentirne lo svolgimento, assegnato quest’anno alla città di San Jose, in California, al SAP Center che ospita normalmente le gare interne degli Sharks.

NHL All-Star Game 2019: cos’è e come funziona

Nell’attesissimo appuntamento di sabato 26 gennaio si affronteranno quattro selezioni con i migliori giocatori delle 4 Division della Eastern e della Western Conference, selezionati dalla stessa lega con l’aiuto dei voti dei tifosi. Sarà una sorta di mini-torneo ad eliminazione diretta tra le quattro rappresentative, con tre partite in totale (semifinali e finale).

Non è sempre stato così: all’inizio della storia, quando le squadre in NHL erano soltanto 6, la sfida si giocava tra la detentrice della Stanley Cup e una selezione dei migliori giocatori delle altre 5 franchigie, ma con l’espansione della lega avvenuta nel 1967 la formula è poi divenuta quella classica (Est contro Ovest), salvo una breve parentesi tra il 1998 ed il 2002 in cui si affrontarono i migliori giocatori nordamericani e il resto del mondo. Da due anni si adotta invece questa formula con semifinali e finale tra le selezioni delle quattro Division della lega.

Quando si gioca l’NHL All-Star Game 2019

L’evento sarà diviso in due giornate: venerdì 25 gennaio si svolgeranno gli All-Star Skills mentre sabato 26 gennaio si giocheranno le tre partite vere e proprie (semifinali e finale) dell’All-Star Game.

NHL All-Star Game 2019: il programma

Il weekend dell’NHL All-Star Game 2019, come detto, inizierà venerdì 25 gennaio con gli All-Star Skills, ovvero le prove di abilità a cui parteciperanno dei singoli giocatori selezionati (un po’ come avviene nell’NBA) per ogni prova: accuracy shooting (precisione al tiro), fastest skater (pattinatore più veloce), skills challenge relay (i giocatori si confrontano in vari tipi di tiro e passaggio), hardest shot (tiro più veloce), breakaway challenge (in cui devono colpire dei bersagli nel minor tempo possibile), elimination shootout (che, come intuibile, è un confronto sui “rigori”) e save streak (prova introdotta lo scorso anni dedicata ai portieri, che dovranno parare più shootout consecutivi).

Il giorno successivo, sabato 26 gennaio, avranno luogo invece le due semifinali e la finale che eleggeranno la selezione vincitrice tra le 4 pretendenti. Il programma preciso sarà reso noto poco prima dell’inizio.

NHL All-Star Game 2019: i rosters annunciati

Ecco i roster delle due selezioni per la Eastern Conference: per la Atlantic Division i goalie saranno Vasilevskij (Lightning) ed Howard (Red Wings). In difesa Chabot (Senators), Yandle (Panthers), mentre in attacco la scelta comprende Eichel e Skinner (Sabres), Kucherov e Stamkos (Lightning), Matthews e Tavares (Maple Leafs) e Pastrnak (Bruins). Assente per infortunio il portiere Carey Price (Canadiens).

La Metropolitan Division sarà invece rappresentata dai goalie Holtby (Capitals) e Lundqvist (Rangers), dai difensori Carlson (Capitals), Jones (Blue Jackets) e Letang (Penguins) e dagli attaccanti Aho (Hurricanes), Atkinson (Blue Jackets), Barzal (Islanders), Crosby (Penguins), Giroux (Flyers) e Palmieri (Devils). Il grande assente è senza dubbio Ovechkin (Capitals), nominato ma esente dal presenziare perchè bisognoso di riposo, ed Hall (Devils) rimpiazzato dal compagno Palmieri.

Per quanto riguarda la Western Conference, in gabbia per la Central Division se la giocheranno Dubnyk (Wild) e Rinne (Predators), in difesa Heiskanen (Stars), Josi (Predators). In attacco Kane (Blackhawks), MacKinnon, Landeskog e Rantanen (Avalanche), Scheifele e Wheeler (Jets), O’Reilly (Blues). Nessun assente illustre.

L’ultima selezione è quella della Pacific Division con i goalie Fleury (Golden Knights) e Gibson (Ducks), in difesa  Doughty (Kings),  Burns e Karlsson (Sharks) e davanti , Gaudreau (Flames), Keller (Coyotes), McDavid e Draisaiti (Oilers), Pavelski (Sharks) e Pettersson (Canucks). Anche in questo caso non ci sono assenze.

Per conoscere i nomi dei partenti bisognerà attendere l’inizio della sfida. Le quattro selezioni saranno guidate da 4 coach nominati dalla Lega: Jon Cooper (Lightning, Atlantic Division) e Todd Reirden (Capitals, Metropolitan Division) per l’Est, Paul Maurice (Jets, Central Division) e Bill Peters (Flames, Pacific Division) per l’Ovest.

NHL All-Star Game 2019: dove vederlo in streaming live e in diretta tv

In Italia la diretta tv sarà in esclusiva su DAZN (venerdì notte a partire dalle 3:00 e sabato notte dalle 2:00), mentre per gli amanti dello streaming il riferimento è ovviamente il sito ufficiale della lega e la sua NHL TV (a pagamento).

Per gli affezionati delle statistiche nei 31 precedenti con la formula Est vs. Ovest il dominio dell’Est è consolidato da 21 successi contro i 9 degli avversari. Solo nella prima occasione (1969) si è avuto un pareggio (3-3), mentre in 3 occasioni il confronto si è protratto all’overtime (sempre vincente l’Ovest) e in 2 agli shootout (una vittoria per parte). Lo scorso anno (il secondo con l’attuale formula) a Tampa Bay la spuntò la Pacific Division in finale battendo la Atlantic per 5-2. L’anno precedente (2017) fu invece la Metropolitan a sconfiggere in finale la Pacific per 4-3.

Chi segue la NHL sa che si tratterà di partite di esibizione, in cui non ci saranno troppe interruzioni per penalità, ma l’occasione per godersi i migliori giocatori della lega è davvero ghiotta e non si può davvero perdere.

Parole Chiave