Allenarsi con gli elastici da palestra

Non serve avere a disposizione chissà quali attrezzi per allenarsi, anche a casa. Ormai da vari anni nei negozi di attrezzature sportive sono disponibili accessori per tutti i gusti, alcuni dei quali sono perfetti anche per chi ha poco spazio. Permettono infatti di svolgere un allenamento a corpo libero completo, da rendere più difficoltoso in modo graduale e costante. Un buon esempio di questi accessori, punto di partenza per cominciare l’attività fisica in casa, sono gli elastici da palestra. Come dichiara il nome, li si utilizza anche in molte palestre, perché l’allenamento con gli elastici offre diversi spunti e possibilità. Sono però comodi e pratici da usare anche a casa, anche perché un intero kit di elastici da palestra ha di fatto un costo contenuto: anche chi vuole cominciare a fare attività fisica in casa ma non sa se continuerà a farlo si può permettere la spesa.

Cosa sono gli elastici da palestra per il fitness
Effettivamente il concetto di elastici da palestra è abbastanza ampio, tanto da comprendere accessori leggermente diversi tra di loro. Si tratta in sostanza di bande elastiche, di diversa lunghezza, spessore ed elasticità, da utilizzare per il potenziamento muscolare e gli allenamenti in genere. Chiaramente, trattandosi di attrezzi particolari, è consigliabile prima di tutto imparare ad utilizzarli. In questo un bravo personal trainer potrà consigliarvi senza problemi, indicandovi magari anche una tabella per un allenamento ideale utilizzando le bande elastiche e gli elastici da palestra. Gli esercizi fattibili sono vari; visto che esistono diverse tipologie di elastici da palestra, è importante comprendere che ognuno di essi ha uno scopo leggermente diverso dagli altri. Se le bande elastiche sono tra gli accessori più usati e diffusi nell’allenamento domestico, dopo qualche settimana sarà possibile passare ad esercizi con gli elastici con maniglie, o con accessori simili.

Un allenamento progressivo
Sono molti coloro che cominciano ad allenarsi a casa dopo anni di completa inattività, ma vogliono porvi rimedio in tempi brevissimi. La tentazione è quella di cominciare, sin da subito, un allenamento massacrante, che vada a stimolare in modo importante un buon numero di distretti muscolari. Questo atteggiamento porta spesso a due situazioni, che si possono anche presentare contemporaneamente: si finisce vittime di piccoli incidenti, quali distorsioni o infiammazioni tendinee; si decide di smettere dopo poche sedute di allenamento, perché il recupero appare troppo difficile e prolungato. L’atteggiamento migliore da tenere in tali situazioni è invece quello di cominciare da un allenamento leggero, in modo da poter poi progressivamente aumentare il peso e la frequenza degli allenamenti. Non serve allenarsi 2 ore nel corso della prima seduta, se poi ci si dovrà fermare per 7-10 giorni per riprendersi dal movimento eccessivo. Meglio invece prevedere poche ripetizioni di esercizi semplici e non troppo pesanti, da ripetere poi a giorni alterni.

Quali elastici da palestra acquistare
Di fatto sono molteplici le attività che si possono svolgere con gli elastici da palestra. Le bande elastiche si usano anche per rendere più difficoltosi i classici esercizi a corpo libero, come ad esempio gli addominali o per rendere leggermente più “pesanti” gli esercizi a terra per i glutei. In commercio se ne trovano di diversa elasticità: per allungarle serve imprimere una forza maggiore o minore, a seconda del colore della banda elastica. Sono molto versatili, quindi le possono utilizzare anche coloro che si dedicano a specifiche tipologie di esercizi, come ad esempio lo yoga o il crossfit. Sono molto utilizzati, soprattutto in palestra, gli elastici con maniglie; offrono la possibilità di essere utilizzati fissandoli a una parete, o tenendoli fermi con i piedi. Si sfruttano soprattutto per gli esercizi volti a potenziare le braccia. Per gambe e glutei si possono usare anche le cosiddette loop band, ossia fasce elastiche circolari.