SERIE A – CAGLIARI-SAMPDORIA 4-3: Spettacolo alla Sardegna Arena, Cerri al 90° fa esplodere un’intera isola

La quattordicesima giornata di Serie A si conclude con il posticipo della Sardegna Arena. Il Cagliari di Rolando Maran, attualmente quarto in classifica ospita la Sampdoria di Claudio Ranieri. I sardi scenderanno in campo per continuare a coltivare il sogno europeo mentre i doriani sono alla ricerca disperata di punti salvezza. I padroni di casa questa settimana dovranno fare a meno di Olsen (squalificato 4 giornate) e di Fabrizio Cacciatore; ancora assente Ceppitelli, oltre ai lungodegenti Pavoletti e Cragno. Rolando Maran decide di far rifiatare lo stakanovista Nandez, dentro il Pata Castro. Ranieri inserisce Thorsby per Murillo, fuori anche Linetty. Nel pre partita Radja Nainggolan è stato premiato come miglior giocatore della Serie A del mese di novembre.

LA GARA

Pronti, partenza, via. Cagliari subito attivo, dopo appena un minuto Joao Pedro ci prova con un tiro da fuori area; palla però alta sopra la traversa. Dopo pochi minuti prova a rispondere la Sampdoria, Thorsby entra nell’area avversaria, scarica al limite verso Jankto che scarica un destro che non centra lo specchio della porta. All’8° minuto Faragò sfiora la rete del vantaggio, botta da fuori, Audero attento devia in corner. Dopo una fase di stallo il Cagliari ci riprova al 22esimo. Slalom di Joao Pedro, tiro rasoterra comodamente parato da Audero. Passano tre minuti ed ancora Joao vicino al gol del vantaggio; cross di Pellegrini, il numero 10 di casa si tuffa e per poco non trova la deviazione vincente. Al 35esimo incredibile gesto atletico di Quagliarella, che in rovesciata impegna Rafael; standing ovation da parte della Sardegna Arena. Al 37esimo rigore per la Sampdoria, Ramirez innesca Gabbiadini, Pellegrini scivola e in caduta urta contro l’attaccante doriano. Sul dischetto si presenta Quagliarella che di potenza realizza il vantaggio ospite. La partita scivola via sino al termine della prima frazione di gioco.

La ripresa si apre in marca doriana. Al 52esimo minuto Ramirez e Quagliarella dialogano al limite dell’area, uno-due in velocità e Ramirez trafigge Rafael. Sampdoria che si porta sul doppio vantaggio grazie anche al check del VAR.  Al61esimo Sampdoria ancora in rete, questa volta tutto fermo per fuorigioco. Si risvegliano i padroni di casa con il solito Radja Nainggolan. Tiro da fuori del capitano al minuto numero 69 e partita riaperta. Manco il tempo di rifiatare e Quagliarella porta i doriani sul 3 a 1 depositando in rete un cross di Gabbiadini. Partita pazza, al 75 esimo Joao Pedro firma la rete del 3 a 2. Neanche il tempo di respirare che ancora Joao Pedro va in rete, pareggiando le sorti del match. Quando tutto sembrava finito, Alberto Cerri, neo entrato, al 96esimo regala una vittoria pazzesca al Cagliari, con un colpo di testa all’incrocio dei pali su assist di Luca Pellegrini.

Marcatori: 38′ rig e 70′ Quagliarella (S), 54′ Ramirez (S), 69′ Nainggolan (C), 75′ 77′ Joao Pedro (C)
Ammoniti: Nandez (C), Faragò (C)
Espulsi:

PAGELLE

CAGLIARI (4-3-1-2): Rafael  5,5; Faragò 6, Klavan 6, Pisacane 5,5, Lu.Pellegrini 6; Castro 5,5 (57′ Nandez 6,5), Cigarini 6,5, Rog 6,5 (84′ Ionita s.v); Nainggolan 7,5; Joao Pedro 7,5, Simeone 6 (92′ Cerri 7. All. Maran
A disposizione: Aresti, Ciocci Mattiello, Pinna, Walukiewicz, Lykogiannis, Nandez, Deiola, Oliva, Ionita, Cerri, Ragatzu

MIGLIORE CAGLIARI – Nainggolan 7,5 – Probabilmente sotto la pelle Nainggolan ha la maglia del Cagliari. Da tutto per la squadra, è il vero leader. Recupera, dirige l’orchestra e innesca la rimonta rossoblù. Si vocifera che a Milano, qualcuno, sponda nerazzurra, si stia mangiando le mani.

PEGGIORE CAGLIARI – Castro 5,5 – Il pata oggi è apparso un po’ spento, di certo non il Castro che tutti conosciamo.

VOTO AL CAGLIARI – 7,5 – Un capolavoro di secondo tempo, una rimonta veramente di cuore, spinto ovviamente anche dal pubblico di casa. Il Cagliari non molla e compie una rimonta che entrerà negli annali del calcio

SAMPDORIA (4-3-1-2): Audero 5,5; A.Ferrari 5,5, Thorsby 5,5, Colley 5,5, Murru 5; Jankto 6, Ekdal 6 (74′ Linetty s.v), Ronaldo Vieira 6; Ramirez 7 (77′ Caprari s.v); Quagliarella 7, Gabbiadini 6,5 (81′ Rigoni s.v). All. Ranieri

A disposizione: Falcone, Seculin, Regini, Augello, Murillo, Leris, Rigoni, Barreto, Linetty , Caprari

MIGLIORE SAMPDORIA – Quagliarella 7 – Il ritorno di Fabio, giocate spettacolari ed una doppietta degna di nota.

PEGGIORE SAMPDORIA – Murru 5 – Il terzino sardo si fa forse prendere dall’emozione e non impatta il match. Quest’anno non ha ancora lasciato il segno.

VOTO ALLA SAMPDORIA – 5,5 – La squadra di Ranieri studia, si applica e rovina tutto. Nel giro di 10 minuti svanisce una vittoria che ormai sembrava certa, nel finale arriva addirittura la beffa finale.