Cosa sono le scommesse sugli eSport e come funzionano

Le scommesse sugli eSport, ossia gli sport elettronici, hanno subito negli ultimi anni un’importante ascesa e sono sempre in continua crescita. Addirittura è stato stimato che molto presto l’industria legata ai videogiochi potrebbe raggiungere un importante giro d’affari di oltre 2 miliardi di euro. Una cifra che può essere considerata enorme ma, se guardiamo la sua crescita negli ultimi 5 anni, notiamo che la percentuale media è pari al 27% circa con più di 700 milioni di euro.
Ed è proprio guardando queste cifre che è piuttosto semplice intuire che gli sport elettronici sono in grado di coinvolgere numerosissimi appassionati, senza tenere poi conto del fatto che i tornei di videogiochi stanno recentemente catturando l’attenzione di importanti aziende e sponsor in tutto il mondo.

Dopo queste premesse, una domanda sorge spontanea: come funzionano le scommesse sugli eSports? Vediamolo insieme.

Come scommettere sugli eSport

Scommettere sugli eSport è piuttosto semplice dal momento che il procedimento è in tutto e per tutto simile a quello delle classiche scommesse sportive. Una volta effettuata la registrazione su un sito ed avuto accesso al proprio conto gioco sarà possibile accedere al palinsesto ed alla categoria degli eSport. A questo punto non si deve fare altro che scegliere il gioco e/o il torneo dove piazzare una scommessa che inizialmente potrà essere fatta anche utilizzando uno dei bonus scommesse 2020.

In linea generale è possibile puntare su una delle squadre che si stanno affrontando e, dopo aver selezionato la nostra scommessa, digitare poi l’importo che si intende giocare. Una volta effettuata la propria puntata sarà poi possibile controllare i propri risultati aggiornati costantemente e puntare in tempo reale.

Quali sono gli eSport più popolari?

Come abbiamo detto, le scommesse sugli eSport si basano sui videogiochi. Ma quali tra i numerosi presenti sono i più popolari su cui si può scommettere? In linea generale gli eSport si dividono in 2 tipologie:

  • MOBA (acronimo che sta per Multiplayer Online Battle Arena): fanno parte di questa categoria i giochi nei quali si gioca in gruppo;
  • FPS (acronimo che sta per First Person Shooter): i giochi di questa categoria sono i classici sparatutto.

Qui di seguito troviamo una lista dei videogiochi più popolari e più giocati:

  • Battlefield
  • Call of Duty
  • Counter-Strike Global Offensive
  • Dota 2
  • FIFA
  • Hearthstone: Heroes of Warcraft
  • Heroes of the Storm
  • League of Legends (LoL)
  • Smite
  • Overwatch

E’ possibile partecipare agli eSports?

Una volta chiaro che gli eSport si basano sui videogiochi viene da chiedersi come sia possibile entrare negli eSports.
Dunque, per poter prendere parte a questi particolari eventi online è necessario per prima cosa scegliere il tipo di sport elettronico a cui vogliamo giocare. Una volta effettuata la propria scelta si dovrà iniziare ad allenarsi e scalare poi le classifiche seguendo determinate regole e modalità di gioco. Una volta diventati più esperti sarà possibile accedere a tornei sempre più complessi ed ambiziosi.
Ad esempio, per partecipare alla F1 Esport Series, un particolare campionato al quale prendono parte i migliori piloti virtuali al mondo per aggiudicarsi un ricco montepremi finale, è necessario prendere parte alle qualificazioni preliminari. Per potervi accedere basta essere in possesso di un account PlayStation Network, Xbox live o Steam ed essere in possesso di una copia dell’ultimo F1. A questo punto non si dovrà fare altro che iscriversi agli eventi di qualificazione.

 

Parole Chiave