Roma-Porto 2-1, parla Di Francesco: “Abbiamo giocato da Roma. Zaniolo? Me lo tengo stretto”.

Di Simone Dell’Uomo

Il protagonista del post gara è senz’altro Nicolò Zaniolo, un vero e proprio predestinato. E Di Francesco se lo coccola. “Abbiamo un giocatore forte e ce lo teniamo stretto. Sta realizzando un percorso di crescita oltre le aspettative. Oggi doppietta in un ruolo non suo, ma come sempre ha giocato con intelligenza. Nel primo tempo cercava più volte il duello fisico, nella ripresa ha capito come far male”.

Quello che però conta di più è che la Roma ha finalmente sfoderato una prestazione all’altezza delle sue capacità, mostrando spensieratezza e determinazione in quello che sta diventando sempre più il suo habitat naturale, la Champions League. Il gol di Adrian Lopez macchia una serata brillante, una serata in cui l’orgoglio dell’undici giallorosso ha saputo riprendersi Olimpico e Curva Sud. “Siamo stati obiettivamente perfetti in fase difensiva, peccato per quel gol concesso in maniera sfortunata e casuale. Abbiamo difeso da squadra, una delle migliori prestazione globali di tutto l’undici. Meritavamo un gol in più di vantaggio contro una squadra ostica e vi assicuro, molto difficile da affrontare. Nella ripresa siamo cresciuti nel palleggio, siamo stati anche bravi ad andare in pressione nel modo giusto. Nel secondo tempo contento soprattutto della determinazione sotto porta. La gara di ritorno? Mi immagino una Roma che faccia gol al ritorno: massima attenzione difensiva ma non andremo mai soltanto per difendere il risultato!”.