Chanbara, l’Italia è due volte Campione del Mondo ai Mondiali in Giappone

Il cielo è azzurro sopra Ber…Tokyo! Dopo 10 anni dall’ultimo trionfo della Nazionale Italiana di Chanbara a Yokohama 2009, gli azzurri tornano nuovamente sul tetto del mondo al Komazawa Olympic Park di Tokyo, nella 44° edizione del campionato del Mondo di Sport Chanbara. E lo fanno raddoppiando la dose: infatti, sia la Squadra maschile Datotsu composta da Cappuccio in Kodachi (spada corta), Cafaro in Choken free (spada lunga) e Serrone in Nito (doppia spada), che la squadra femmine dell’Italia in rosa composta da Aliberti (Kodachi), Contesimo (Choken Free), e Tafuto (Nito) tornano a casa con la medaglia d’oro.

Un’impresa storica per l’Italia, che dopo aver battuto in successione Russia e Germania mettono al tappeto anche i padroni di casa del Giappone, facendo risuonare l’inno italiano nel territorio giapponese. Incontenibile l’emozione dei ragazzi, come si evince dalle parole di uno dei protagonisti, Francesco Serrone, intervistato in esclusiva da LoSport24: “Rappresentare l’Italia nel mondo è per me fonte di orgoglio. Vestire quei colori, rappresentare quella bandiera, non può essere spiegato se non con la parola “onore”. E aver portato l’Italia sul tetto del Mondo resterà per me l’emozione più bella mai provata prima.”

Se per la nazionale maschile l’attesa è durata 10 anni prima di tornare sulla vetta dell’Olimpo, si tratta di una prima volta invece per la nazionale femminile, che fanno registrare un record storico negli annali della Chanbara.

3 novembre 2019, una data storica in cui altre 2 stelle si aggiungono a quelle conquistate nel 2007, 2008 e 2009: una data che resterà per sempre nei cuori di questi ragazzi, del loro allenatore, dello staff e di tutti gli amanti di questo sport, con l’augurio di poter rivivere altre notti magiche come queste.