UFFICIALE – Romelu Lukaku è un nuovo giocatore dell’Inter! Ecco i dettagli dell’operazione

CALCIO UFFICIALE ROMELU LUKAKU ALL’INTER/ Questa mattina sicuramente i tifosi dell’Inter potranno svegliarsi davvero su di morale. Romelu Lukaku è adesso un nuovo giocatore nerazzurro. Dopo una permanenza di sole due stagioni al Manchester United, infatti, l’attaccante belga si è trasferito in Italia, pronto ad una nuova, speciale e davvero intrigante sfida di una carriera pronta ad illuminarsi sempre di più. Riuscirà a non far rimpiangere le prestazioni di Mauro Icardi ai sostenitori interisti?

Romelu Lukaku – Inter: i dettagli dell’operazione

Come abbiamo detto, è ormai stato ufficializzato l’acquisto di Romelu Lukaku. Ma quali sono le cifre che hanno permesso il trasferimento dell’Attaccante ex Manchester United? Dopo una lunga trattativa, l’Inter ha chiuso il colpo Lukaku per ben 65 milioni di euro più altri 10 di bonus. La società inglese, inoltre, riceverà anche una percentuale sulla futura rivendita. Per l’attaccante belga è già pronto un contratto quinquennale da 7 milioni di euro a stagione.

Romelu Lukaku: la carriera

Le giovanili

Nato in Belgio da una famiglia congolese, nelle divisioni giovanili arrivò a segnare 116 reti in 70 partite con il Lierse e successivamente 41 gol in 98 incontri con la maglia dell’Anderlecht.

I primi match con l’Anderlecht

Appena compiuti 16 anni, nel maggio 2009 Romelu Lukaku firma il suo primo contratto da professionista con l’Anderlecht. Il 24 maggio dello stesso anno debutta nella massima divisione belga, mentre alcune settimane dopo segna anche la sua prima rete tra i professionisti (contro lo Zulte Waregem), divenendo il più giovane marcatore di sempre della Jupiler League. Nella stagione 2009-2010 entra stabilmente nella prima squadra dell’Anderlecht, dove scende in campo nei preliminari di Champions League (persi contro il Lione) e in Europa League (contro la Dinamo Zagabria, fornendo l’assist del definitivo 2-0). Il 17 dicembre 2009 realizza 2 gol nella sfida europea contro l’Ajax e il 29 gennaio 2010 segna la sua prima doppietta in campionato durante la trasferta vinta per 5-0 contro il Germinal Beerschot. Il 25 febbraio successivo apre le marcature contro gli spagnoli dell’Athletic Bilbao (4-0) che consente ai belgi di accedere agli ottavi di finale di Europa League. Al termine della stagione vince la Jupiler League e conquista anche la classifica marcatori del torneo dopo aver segnato ben 15 reti. Nella partita di ritorno del primo turno dei preliminari di Champions League, disputata il 3 agosto, realizza 2 gol contro il The New Saints FC. In due sole stagioni inizia a far vedere tutte le sue qualità più importanti, in una carriera destinata a continuare.

Chelsea

Il 6 agosto 2011, dopo due stagioni passate all’Anderlecht, si trasferisce al Chelsea per poco più di 22 milioni di euro, firmando un contratto di cinque anni e scegliendo di indossare la maglia numero 18. Fa il suo esordio nella vittoria casalinga per 3-1 ai danni del Norwich City, sostituendo Fernando Torres verso la fine del secondo tempo. Per il poco spazio fra i titolari, viene successivamente aggregato alla squadra delle riserve con cui segna 7 gol in 9 partite. Il 13 maggio 2012 disputa la sua prima partita da titolare con la maglia dei blues contro il Blackburn Rovers, venendo eletto anche l’uomo della partita con tanto di assist. Durante la stagione disputa in totale 12 partite ufficiali e vince la FA Cup, unico titolo che conquista nella sua esperienza complessiva con la maglia dei londinesi. Nell’estate del 2013 rientra al Chelsea dopo una serie di prestiti e il 30 agosto, nella Supercoppa Europea giocata a Praga e conclusasi ai tiri di rigore, fallisce il penalty decisivo, neutralizzato dal portiere del Bayern Monaco Manuel Neuer.

Everton

Il 2 settembre 2013 viene ceduto all’Everton con la formula del prestito annuale. Conclude la stagione con 16 gol totali in 33 presenze e il 30 luglio 2014 viene ufficializzato il suo trasferimento a titolo definitivo all’Everton sulla base di 35 milioni di euro, che fa di lui l’acquisto più costoso della storia del club. Il giocatore firma un contratto quinquennale scegliendo di indossare la maglia numero 10. Al termine della sua prima stagione con il club inglese risulterà il capocannoniere dell’Europa League, con 8 reti realizzate. Il 21 novembre 2015, grazie alla doppietta nella vittoria per 4-0 sull’Aston Villa, diventa il giocatore più giovane a raggiungere e superare la soglia di 50 gol in Premier League. Numeri da capogiro, numeri che impressionano un’altra squadra inglese: il Manchester United.

Romelu Lukaku: le stagioni al Manchester United

L’8 luglio 2017 il Manchester United comunica di aver raggiunto un accordo per il suo trasferimento, che viene formalizzato due giorni dopo; il giocatore belga firma un contratto quinquennale con opzione per un ulteriore anno. Secondo alcune fonti, l’accordo tra i due club avrebbe previsto il versamento di un corrispettivo fisso dal valore di 75 milioni di sterline (pari a circa 85 milioni di euro) più altri bonus legati al rendimento del calciatore e quantificabili in altri 15 milioni. In totale il costo del trasferimento avrebbe raggiunto addirittura i 90 milioni di sterline. L’8 agosto inizia la nuova stagione giocando a Skopje la Supercoppa europea contro il Real Madrid e realizzando la rete del 2-1 finale, che non sarà sufficiente però a vincere il trofeo. Il 13 agosto del medesimo anno fa il suo esordio in Premier League con i red devils nella vittoria casalinga per 4-0 contro il West Ham Utd, riuscendo a realizzare la sua prima doppietta con la maglietta dei diavoli rossi. Il 30 dicembre, dopo un violento scontro di gioco con Wesley Hoedt, nel corso della partita pareggiata per 0-0 contro il Southampton, fu costretto a lasciare il campo in barella con la maschera dell’ossigeno, dovendo così saltare le successive due partite della sua squadra. Infine, nonostante un’ultima stagione davvero poco esaltante, Romelu Lukaku rimane il giocatore ad avere realizzato più reti nella sua permanenza di due anni in quel di Manchester. Un’avventura giunta al termine ma che, sicuramente, lascerà un’impronta davvero indelebile a tutti i sostenitori del Manchester United e alla stessa Premier League.

Romelu Lukaku: ecco il colosso belga pronto a sposare la causa di Antonio Conte

Un prendere, un lasciare e un clamoroso riprendere proprio quando tutto sembrava per finire nelle ortiche. Questa è stata la trattativa dell’Inter per Romelu Lukaku, il centravanti belga tanto voluto e richiesto da Antonio Conte, che ora è stato finalmente accontentato. Il tecnico salentino, infatti, avrà a disposizione l’attaccante che già avrebbe voluto con sè al Chelsea e con cui, proprio l’allenatore nerazzurro, si sente sicuro di ottenere risultati davvero ambiziosi. E’ stata però una trattativa difficile, lunga e tortuosa quella con il club inglese, che sembrava quasi cedere alla corte della Juventus, inseritasi all’ultimo, tanto da essere disposti a Manchester ad accettare un clamoroso scambio con Paulo Dybala, centravanti bianconero appunto. Ma tutto questo non si farà e adesso, dopo settimane davvero lunghe, i tifosi dell’Inter possono gioire: Romelu Lukaku è un nuovo giocatore dell’Inter. L’attaccante belga è adesso pronto a tutto e, soprattutto, a sposare la causa (e il progetto) di Antonio Conte e dell’Inter di Steven Zhang.

 

Calcio, Romelo Lukaku: ecco il video di presentazione postato sui canali social ufficiali dell’Inter

https://www.instagram.com/p/B06Cl_CBhyb/?igshid=14fokknbm5uc3

Parole Chiave