UFFICIALE – Marco Giampaolo non è più l’allenatore del Milan! Ecco i dettagli del divorzio fra il tecnico e la società rossonera

UFFICIALE GIAMPAOLO ESONERATO ECCO I DETTAGLI Nonostante la sosta delle nazionali, la Serie A non si ferma mai, nemmeno quando il campo smette di parlare. Così è anche in questa occasione, con il divorzio ormai ufficiale fra il Milan e Marco Giampaolo, ufficialmente esonerato quest’oggi. Ma perché questa scelta? E chi lo sostituirà? Scopriamolo insieme!

Milan-Giampaolo: ecco perché i rossoneri hanno scelto la soluzione più drastica

Una soluzione drastica e che non si è fatta attendere troppo. Da oggi, infatti, Marco Giampaolo non è più l’allenatore del Milan, al suo posto è stato scelto Stefano Pioli. Ma perché i rossoneri hanno scelto la strada dell’esonero? Non lo possiamo sapere, molto probabilmente per i risultati sportivi che venivano raggiunti a stento ( solo 3 vittorie in 7 match di campionato) o addirittura che non arrivavano (4 sconfitte in campionato), oltre ad un’identità di gioco pressoché inesistente. Quasi, adesso, viene da pensare che l’ex tecnico rossonero non ha avuto molto tempo di lasciare la propria impronta in quel di Milanello, in una fretta, quella della dirigenza milanista, che pare un misto fra la confusione generale e un progetto che pare fare acqua da tutte le parti. Una cosa, però, è certa: il Milan dei record ormai è solo un’ombra quasi sepolta. E il ricordo e la pazienza ai tifosi rossoneri, non basta più.

Giampaolo, un inizio di stagione difficile

Marco Giampaolo: criticato, offeso e infine esonerato. Una storia difficile al Milan per l’allenatore ex Sampdoria, che proprio a Milano ha dovuto affrontare una missione davvero ardua e fin troppo complicata. 9 punti in 7 partite sono il bilancio di un inizio di stagione semplicemente infernale per tifosi e club, allenatore compreso. Tanto infernale da giustiziare lo stesso diavolo, incapace di rialzarsi ad ogni attacco ed inerme di fronte al nemico più grande di tutti: sè stesso. Ed ora proverà a ripartire, a rialzarsi; troppo orgoglioso per mollare. Lo farà, ma senza Marco Giampaolo, che da “maestro” è passato ad essere il “male di tutto”: avanti il prossimo.

Stefano Pioli, che compito arduo in quel di Milanello

Con l’esonero di Marco Giampaolo, è ufficiale anche l’arrivo in squadra di Stefano Pioli, come detto. Al tecnico ex Fiorentina e Inter toccherà l’arduo compito di portare ai rossoneri risultati in tempi brevi e rialzare una classifica davvero troppo umile per quella che è la storia del club milanese. D’altro canto, però, l’allenatore parmigiano si è spesso dimostrato un ottimo traghettatore. Ma basterà per rialzare un Milan a corto di idee come non mai?

Parole Chiave