SERIE A – Arrivano i primi esoneri: Chievo e Genoa cambiano in panchina!

Come è nella tradizione del campionato italiano, nella pausa tra ottobre e novembre, cominciano a saltare le panchine. Capofila sono Chievo e Genoa che hanno deciso di lasciare a casa, rispettivamente, D’Anna e Ballardini. I rimpiazzi, quasi ufficiali, già scalpitano.

CHIEVO: VENTURA CERCA RISCATTO

I clivensi hanno salutato una figura storica del club come Lorenzo D’Anna che, subentrato a Maran, aveva collezionato tre vittorie in tre partite nella scorsa stagione. Ma il Chievo 2018/19 dopo otto turni non si era ancora scrollato di dosso la penalità, rimasto ancora fermo a -1 (frutto di due pareggi). Il nome del sostituto dovrebbe essere quello di Giampiero Ventura che pare molto avvantaggiato sugli altri candidati, per tornare a sedere su una panchina di Serie A. L’ex CT cerca riscatto dopo l’esperienza negativa in Nazionale: forse era stato un impegno troppo grosso per lui che invece ha ottimamente figurato con squadre di medio-bassa classifica. Basti pensare alle esperienze di Cagliari, Bari e Torino. Dietro al genovese, scalpitano Beppe Iachini e Davide Nicola.

GENOA: TORNA JURIC. UN USATO… NON MOLTO SICURO

A sorpresa, è arrivato il cambio anche in casa Genoa. Il patron Preziosi aveva messo in guardia Ballardini, dopo il k.o. interno col Parma, chiedendo soltanto un’inversione di rotta. I liguri navigano a metà classifica con 12 punti e una gara da recuperare: fin qua annoverano il capocannoniere della Serie A, quel Piatek che ha segnato (9 gol + 4 in Coppa) come nessuno straniero aveva mai fatto all’esordio in Italia. I Grifoni hanno sfoderato un gioco concreto, poco spumeggiante ma sicuramente incisivo. In tutto questo, l’esonero del ‘Balla‘ arriva come un fulmine a ciel sereno. Al suo posto Ivan Juric, al quinto ritorno nelle fila rossoblu (il terzo sulla panchina della Prima Squadra), in Gradinata Nord, ha lasciato ricordi sicuramente migliori da calciatore. Nonostante da tecnico abbia centrato una salvezza da subentrante, un memorabile 3-1 sulla Juventus e, nella stessa stagione, un pesante 3-0 sul Milan. A proposito dei bianconeri, sabato 20 il rientro sarà allo Stadium. Se il buongiorno si vede dal mattino…