Pagelle Udinese-Milan 2-3: C. Zapata insormontabile, Bonaventura pietra preziosa

Pagelle Udinese-Milan

Tutti i voti dei protagonisti di Udinese-Milan per il vostro fantacalcio. L’anticipo della 5^ giornata di Serie A Tim andato in scena al Friuli si è concluso sul risultato di 2-3 per i rossoneri.

Udinese-Milan 2-3: i voti dei friulani

Udinese (3-5-2): Karnezis 6; Wague 4,5, Domizzi 5, Piris 5 (Zapata 7,5); Edenilson 5, Badu 6, Iturra 5,5 (Marquinho sv), Fernandes 5, Adnan 5 (Pasquale 6); Thereau 6, Di Natale 6,5. All.: Colantuono 6,5.

VOTO E GIUDIZIO ALL’UDINESE: 6 – La media matematica tra il 4,5 del primo tempo e il 7,5 del secondo. Poca qualità a centrocampo e difesa spaesata sui movimenti offensivi del Milan. Nell’intervallo Colantuono sfodera la pozione magica e i suoi tornano sui blocchi di partenza della ripresa con gli occhi della tigre. L’Udinese ha il merito di crederci, ma deve ringraziare il dodicesimo uomo che la accompagna dall’inizio alla fine della partita, uno splendido stadio Friuli che applaude e carica i suoi sotto di tre gol, e che continua e canta ancora più forte nella remuntada sfiorata. Fino alla fine.

IL MIGLIORE: Zapata 7,5 – Questa è facile. L’Udinese senza Zapata nel primo tempo è praticamente nulla, l’Udinese con Zapata nel secondo segna due gol in 13 minuti. Per lui giusto un gol e un assist e partita radicalmente rivoluzionata. Dà la sveglia anche ai compagni di reparto Thereau e Di Natale, che fanno lievitare la propria prestazione. Costantemente pericoloso e devastante fisicamente, sarà dura vederlo ancora partire dalla panchina. Svolta.

IL PEGGIORE: Wague 4,5 – La difesa bianconera fa una fatica estrema a contenere il Milan nel primo tempo. Il peggiore dei tre, però, è sembrato Wague. Sempre in affanno quando ha palla Balotelli, prende anche il giallo per un fallo su superMario. Tiene in gioco Bonaventura per il gol dello 0-2 e non riesce a recuperarlo in tempo. Trappola del fuorigioco sul taccuino dei fondamentali da ripassare. Scuola calcio.

Udinese-Milan 2-3: le pagelle dei rossoneri

Milan (4-3-1-2): Diego Lopez 6,5; Calabria 6,5, Zapata 6,5, Romagnoli 5,5, De Sciglio 5; De Jong 5,5, Montolivo 6,5, Bonaventura 7; Honda 5, Balotelli 6,5, Bacca 5,5. All.: Mihajlovic 6.

VOTO E GIUDIZIO AL MILAN: 6,5 – Troppo bello nel primo tempo per non meritare almeno una sufficienza abbondante. Inspiegabile il tracollo psicologico della ripresa. I rossoneri rischiano di regalare all’Udinese un’impresa storica, invece si beccheranno “soltanto” una strigliata memorabile da Mr Mihajlovic. Applausi alla manovra del primo tempo, con un’ottima spinta sulle fasce dettata dal giovanissimo Calabria e da Mattia De Sciglio, bene anche  i movimenti sul calcio d’angolo che produce la rete di Zapata. Timidi e impacciati per gran parte del secondo tempo quando cercano in tutti i modi di limitare le avanzate bianconere. Da così, a così. Dr Jekyll and Mr Hyde.

IL MIGLIORE: Bonaventura 7 – Un altro gol e un altro assist tanto per cominciare. Si adatta ancora benissimo da interno di centrocampo ed è molto meglio di Honda quando si sposta sulla trequarti. Non perde mai di vista l’obiettivo e mantiene la calma durante il blackout generale. Inserimento, stop e appoggio in porta perfetti nel gol dello 0-2. Corsa, grinta e precisione tecnica per tutto il resto. E’ lui il trequartista di qualità che si cerca per il Milan. Preziosissimo.

IL PEGGIORE: Honda 5 – De Sciglio perde colpevolmente la marcatura sul gol di Zapata e si prende il suo 5, ma noi vogliamo insistere sull’inadeguatezza di Honda nell’attacco rossonero. Per larghi tratti fuori dal gioco, soffre la presenza in campo di Balotelli (catalizzatore del gioco) e lascia che Bonaventura faccia anche il suo lavoro da collante tra i due reparti. Lo si vede pochissimo e quando lo si vede è sempre per troppo tempo, perché tiene tanto la palla e tarda a scaricarla. Da segnalare, però, una buona iniziativa che porta Bacca alla conclusione. Perché i piedi sono ottimi. Anello debole.