Champions League, focus ottavi di finale: lo stato di salute delle 8 squadre che sognano Lisbona

Dopo quasi cinque mesi d’assenza, il 7 agosto, finalmente, gli appassionati di calcio torneranno ad udire le dolci note dell’inno della Champions League, sogno proibito, ça va san dire, di ogni tifoso della Dea Eupalla. Un’attesa infinita, causata, purtroppo, dell’avvento della pandemia, che ha costretto il mondo del calcio, così come ogni altro settore industriale, ad un lungo stop.

Per la prima volta nella propria storia, al fine di consentire il regolare completamento dei campionati nazionali, perlomeno quelli che hanno deciso di non chiudere anzitempo la stagione, la Coppa dalle Grandi Orecchie verrà assegnata in un’inedita final eight, alla quale sono già certe di partecipare Atalanta, RB Lipsia, Atletico Madrid e PSG. L’altro poker di partecipanti, invece, verrà stabilito tra il 7 e 8 agosto, quando si giocheranno i return match dei quattro ottavi di finale ancora da completare.

Napoli sogna il miracolo, la Juventus teme di rivivere un incubo

Traslando quanto avviene in Borsa, com’è noto ai risparmiatori che sfruttano i consigli di transitionstrading.com per investire i propri soldi, andremo ad analizzare lo stato di salute delle otto compagini che cercheranno di strappare il pass per la final eight di Lisbona, città che, per l’occasione, metterà a disposizione i due impianti più rappresentativi ( il da Luz e l’Alvalade) per la disputa degli ultimi sei match della manifestazione, tutte “gare secche” che renderanno decisamente emozionanti le notti agostane dei calciofili.

Iniziamo da Barcellona-Napoli, terminata col punteggio di 1-1 nella gara disputata, lo scorso febbraio, allo Stadio San Paolo. Sulla carta, nomi dei calciatori inclusi nelle due rose, non ci sarebbe partita: i blaugrana sono superiori ai partenopei. Nel calcio, però, mai dare nulla per scontato. E dopo aver venduto cara la pelle tra le proprie mura, gli uomini di Gattuso, seppur sfavoriti anche dal punteggio maturato all’andata, possono coltivare più di una semplice speranza di ottenere la qualificazione.

D’altro canto, il Barcellona, che resta favorito, non vive certo un momento di grande splendore. Il cambio di guida tecnica, con l’avvento di Quique Setien in luogo di Valverde, non ha portato i frutti sperati. Anzi, alla ripresa del campionato spagnolo, la squadra catalana è sembrata la copia sbiadita di se stessa, lasciando campo libero all’inarrestabile Real di Zidane verso la conquista della Liga. Il Napoli, invece, vive un ottimo momento in campionato, oltre ad aver vinto recentemente la Coppa Italia. Impresa ardua, ma le quotazioni degli uomini di Ringhio sono in rialzo.

La Juventus, altra squadra italiana ancora in corsa negli ottavi di finale, dovrà ribaltare lo 0-1 patito a Lione per arrivare in quel di Lisbona, patria di Cristiano Ronaldo. Dopo aver perso la finale di Coppa Italia, gli uomini di Sarri sembravano aver ripreso vigore fornendo prestazioni convincenti in campionato. Gli ultimi passi falsi, però, non lasciano dormire sonni tranquilli ai tifosi bianconeri, nonostante il Lione sia nettamente inferiore ed inattivo, di fatto, dal mese di marzo. Juventus favorita, ma ribaltare il risultato sfavorevole dell’andata non sarà affatto semplice.

L’affascinante City-Real resta in bilico, nonostante il risultato dell’andata sorrida agli uomini di Pep

L’ottavo di finale più atteso, però, è quello che opporrà i Citizens di Guardiola ai Blancos di Zidane, ovvero il “nuovo che avanza” contro la “tradizione e nobiltà”. Al Santiago Bernabeu si imposero gli inglesi per 2-1, un risultato che costringerà il Madrid a giocarsi il tutto per tutto al City of Manchester. Rispetto al match giocato a febbraio, però, le cose sono letteralmente cambiate: il Real Madrid, infatti, pare tornato quello dei tempi della tripletta Champions.

E grazie a dieci successi consecutivi, ha ribaltato le gerarchie della Liga e fatto proprio il titolo nazionale. Il Manchester City, viceversa, sembra aver perso la brillantezza mostrata alla ripresa della Premier. Ed il ko patito in semifinale di FA CUP contro l’Arsenal, è un campanello d’allarme da non sottovalutare. Manchester City è favorito, ma le quotazioni del Real Madrid sono in netto e costante rialzo.

Tutto già deciso, almeno all’apparenza, nel match che opporrà il Bayern al Chelsea. Dopo il netto 3-0 di Stamford Bridge, i tedeschi, apparsi decisamente in palla anche nel finale di Bundesliga, hanno già un piede e mezzo alle final eight di Lisbona. L’unica incognita, dopo oltre un mese di inattività, riguarda lo stato di forma dei Rekordmeister, ma il divario, nonostante il bel Chelsea ammirato in FA CUP contro il Man Utd, pare difficilmente colmabile.