MMA – Vince Khabib nella notte folle di Las Vegas

Ha vinto Khabib Nurmagomedov che, al quarto round, ha costretto alla resa Conor McGregor con una neck crank. Il 30enne russo ha vinto il più seguito incontro su ring del 2018, aggiudicandosi la cintura dei pesi leggeri UFC. Ma il match, appena concluso, è passato subito agli archivi, vista la rissa che Nurmagomedov ha fatto scoppiare non appena sentito il rintocco della campanella finale ed i vari focolai tra i tifosi che ne sono conseguiti.

L’INCONTRO – La cornice della T Mobile Arena di Las Vegas e la rivalità tra i contendenti sono gli ingredienti che hanno reso incandescente il match  più atteso e mediatico del 2018. E buona parte del merito, va all’irlandese ormai famoso in tutto il mondo. Khabib e McGregor non si sono risparmiati dando vita ad uno degli scontri più avvincenti della disciplina. L’avvio era stato tutto a favore di Notorious ma il russo, soprannominato The Eagle, ha reagito sfoggiando tutta la tecnica fino al minuto 3 (e 3 secondi) del quarto round quando con una presa al collo è diventato Campione del Mondo. Da anni Khabib e il suo entourage chiedevano un confronto sul ring contro McGregor ma per vari motivi, compresi gli impegni di Notorious e la avversità della Federazione, il match è andato in scena soltanto questa notte.

LA RISSA – L’irlandese, appena battuto, si rialza a fatica mentre Khabib si lancia fuori dalla gabbia scagliandosi contro la squadra del Dubliners, dopo avergliele promesse dal ring. Ne scaturisce un far-west che vede coinvolte una quarantina di persone, sedute nelle prime file. Deve intervenire la polizia e la sicurezza per riportare la calma sotto l’ottagono mentre sopra l’irlandese veniva colpito alle spalle. E’ il là per i tanti focolai che si accendono tra tifosi, in tutto il palazzetto. Dal web, col passare delle ore, escono nuovi video di persone che si sono affrontate presso i bar dell’arena o tra i posti a sedere.

Insomma, la tensione era alle stelle. Dovuta anche all’attesa e all’adrenalina che questo match portava con sè. Facile ipotizzare che il match Khabib-McGregor avrà parecchi strascichi, magari anche in altre competizioni sportive tra le due nazioni.