Coronavirus, la UEFA rinvia le finali in programma. Positivo il tecnico del Galatasaray Terim

L’emergenza Coronavirus porta al rinvio a data destinarsi delle finali di Champions League, l’Europa League e della Champions femminile. Il comunicato della UEFA: “La UEFA riorganizzerà le finali a causa della crisi sanitaria in corso in Europa. A seguito della crisi COVID-19 in Europa, la UEFA ha formalmente preso la decisione di posticipare le seguenti partite, originariamente previste per maggio 2020: Finale della Women’s Champions League, Finale di Europa League, Finale di Champions League“.

Nessuna decisione è stata ancora presa in termini di date per la riorganizzazione. Il gruppo di lavoro, istituito la scorsa settimana a seguito della conference call tra gli stakeholders del calcio europeo, presieduta dal Presidente UEFA Aleksander Ceferin, valuterà le opzioni disponibili. Il gruppo ha già iniziato a esaminare il calendario. Gli annunci saranno fatti a tempo debito”.

E’ degli ultimi minuti la notizia della positività al virus dell’allenatore del Galatasaray, che ha allenato anche Milan e Fiorentina. In precedenza era ritenuto positivo anche il vicepresidente del club, Abdurrahim Albayrak. L’allenatore, che ha 66 anni, ha annunciato su Twitter il risultato del test: “Sono in buone mani in ospedale. Non vi preoccupate, presto vi darò altre comunicazioni”.