Russia 2018, la Croazia di un super Perisic è in finale! Domenica al Lužniki affronterà la Francia

Dopo essere passata in svantaggio a soli 5 minuti dall’inizio della partita, la Croazia del ct Dalic ha ribaltato il punteggio e superato l’Inghilterra di Southgate, conquistando la finale del Mondiale. I balcanici, trascinati da uno straripante Ivan Perisic, autore di un gol, un assist e un palo, raggiungono la Francia nell’ultima sfida che regalerà il titolo. I transalpini, a loro volta, avevano battuto martedì sera il Belgio grazie al gol di testa di Samuel Umtiti, arrivato al minuto 51.

Come detto poc’anzi, la partita si era messa fin da subito in salita per gli uomini di Dalic: l’Inghilterra, infatti, dopo soli 5 minuti di partita era riuscita a trovare la via del gol grazie a Trippier. Il difensore del Tottenham ha realizzato una punizione perfetta, conquistata da Alli, mettendo la palla sotto l’incrocio, con una conclusione imparabile per il portiere croato Subasic.

Sempre nel corso del primo tempo, altra occasione clamorosa per gli inglesi, capitata stavolta sui piedi del bomber Harry Kane. Quest’ultimo, trovatosi uno contro uno contro Subasic, prima ha calciato male colpendo il portiere in pieno, e poi ha fallito il tap-in a pochi centimetri dalla porta grazie ad un ulteriore grande salvataggio del portiere balcanico. Il primo tempo si è quindi concluso con il risultato di 1-0 per l’Inghilterra.

Nel secondo tempo, però, è cambiato tutto. Al minuto 68 cross di Vrsaljko sul quale Perisic si è avventato con un calcio volante ed ha messo la palla alle spalle di Pickford. Grandissimo gesto atletico e tecnico dell’esterno dell’Inter, che ha regalato il pareggio alla sua Croazia. Successivamente, altra grande opportunità di trovare il gol per i balcanici, con protagonista ancora il numero 4. Controllo, doppio passo fulminante, suo marchio di fabbrica, a superare il difensore e sinistro millimetrico che non ha dato scampo al portiere ma che si è schiantato sul palo, strozzando l’urlo in gola a tutto il popolo croato.

La partita si è poi conclusa con il risultato di 1-1, consegnando la nomina della seconda finalista ai tempi supplementari. I terzi di fila per la Croazia, che quindi, dati alla mano, si ritroverà in finale avendo disputato in sostanza una partita in più. Lo spettro dei rigori si faceva sempre più vicino, fin quando però gli uomini di Dalic non hanno trovato il gol del 2-1 che ha fatto esplodere i propri tifosi. Colpo di testa di Perisic che, a seguito anche di una dormita generale della difesa inglese, è terminato sui piedi di Mario Mandzukic in piena area di rigore. Freddissimo, l’attaccante della Juventus ha battuto il portiere Pickford regalando il vantaggio ai suoi al minuto 109.

Finale poi denso di tensione, seppur privo di grandi occasioni da gol per gli inglesi, che ha consegnato la prima, storica finale della sua storia alla Croazia. Appuntamento quindi a domenica, ore 17, allo Stadio Lužniki di Mosca per la finalissima che decreterà la nazionale campione del mondo.