Serie A, clamoroso: Juventus-Cristiano Ronaldo, ci siamo quasi. Possibile chiusura a giorni

Sicuramente la trattativa dell’anno, probabilmente quella del secolo. La Juventus sembra essere davvero vicina a perfezionare l’arrivo a Torino del 5 volte Pallone d’Oro Cristiano Ronaldo, fresco vincitore delle ultime tre edizioni della Champions League col suo Real Madrid.

Quella che sembrava essere una voce poco credibile e difficilmente realizzabile, infatti, sta trovando sempre più conferme col passare dei giorni, tanto che molti azzardano già la previsione della data di arrivo dell’asso portoghese nel capoluogo piemontese. Pare infatti che nella giornata di domani, sabato 7 luglio, Ronaldo possa sbarcare in Italia, sicuramente accolto da una folla incredibile di tifosi bianconeri che sarebbe pronta ad andare ad abbracciarlo all’aeroporto.

Cr7 rappresenterebbe, per la Juventus, non solo uno spaventoso upgrade a livello tecnico in campo, ma anche un’incredibile fonte di crescita per tutto il settore marketing. È infatti chiaro come muovere un calciatore di quel calibro significhi in sostanza spostare un’azienda, tanto che buona parte dei ricavi annui del portoghese provengono proprio dagli sponsor. Ed essendo il settore marketing quello che separa maggiormente i bianconeri dall’élite del calcio europeo, questo aspetto non è assolutamente da trascurare.

D’altro canto, però, è anche corretto far notare come la carta d’identità di Cristiano Ronaldo segni ormai 33 anni e mezzo, il che porta a pensare che le stagioni ancora al top non potranno essere tantissime. Vero è che il portoghese ha da sempre avuto una cura quasi maniacale del proprio corpo, tanto che molti, forse esagerando, sostengono che l’età biologica del suo corpo sia intorno ai 23 anni, però, detto tutto ciò, un investimento da oltre 300 milioni di euro per un 33enne potrebbe rivelarsi economicamente folle.

Discorsi che sembrano lasciare un po’ il tempo che trovano, quando si parla di un alieno del calcio come Cr7, ma che è giusto riportare: le cifre che ad oggi sembrano quelle più credibili per l’affare Ronaldo riportano uno stipendio garantitogli di 30 milioni di euro per 4 anni, ovvero 120 netti e circa 240 lordi totali. A questi vanno aggiunti i soldi da versare al Real Madrid per prelevarne il cartellino, che ad oggi sembrano ammontare a circa 100 milioni di euro. L’operazione Ronaldo porterebbe con sé, quindi, una spesa di circa 350 milioni di euro malcontati.

Spesa che sembrava impossibile per la Juventus, fino a qualche settimana fa, ma che adesso, a conti fatti, sembra non essere così irragiungibile. I bianconeri raccolgono i frutti di un gran lavoro a livello societario portato avanti da 7 anni a questa parte, lavoro che ora sembra permettere loro di mettere a segno un colpo di livello globale come quello di Cristiano Ronaldo. Nelle prossime ore sono attesi aggiornamenti, con l’uscita di continui dettagli sulla vicenda che ormai sta coinvolgendo attivamente tre paesi (Italia, Spagna e Portogallo) ma indirettamente tutta Europa.