SAMPDORIA – Deeney risponde al primo gol di Colley: contro il Watford è 1-1

Una Sampdoria dai due volti pareggia 1-1 contro il Watford nel ‘Graham Taylor Day‘, la giornata delle celebrazioni per il più grande coach nella storia del Watford.

PRIMO TEMPO – La Samp gioca proprio bene, di fronte ad un Watford che appare decisamente inferiore. Tanti passaggi con palla a terra, alla ricerca della soluzione più semplice ma la sfera va sempre e comunque giocata. Questo è il diktat. E non è nemmeno un caso se il gol arriva da azione d’angolo: cross basso di Caprari, allunga Defrel sul primo palo, Andersen rimette dentro e Colley trafigge Foster. E dieci minuti più tardi la Samp avrebbe anche l’occasione di raddoppiare sempre su corner. Giampaolo ha provato tante volte i vari schemi da calcio da fermo, in questa tourneè.
Le ripartenze non sono ancora letali perchè manca qualcosa negli ultimi 25 metri ma l’opera appare a buon punto. Il Watford sembra poca roba e nemmeno il time-out di metà tempo lo aiuta a prendere fiato. Qualche occasione per gli Hornets, tra le qualo la più pericolosa è una palla che danza nell’area piccola impaurendo la difesa doriana. Per il resto, Audero gioca molto e con sicurezza coi piedi ma non compie interventi. Unica nota davvero negativa è il k.o. di Quagliarella al 6′: Giampaolo lo ha rischiato ma il risentimento accusato nel riscaldamento contro il Fulham sembra essersi riacutizzato.

SECONDO TEMPO – La Samp del secondo tempo è completamente involuta rispetto alla prima frazione. Nella ripresa si gioca praticamente in una sola metà campo con la difesa blucerchiata messa sotto pressione dalle folate di Deeney, Gray e Sema. E’ portentoso Colley che nei primi minuti mura per ben due volte le conclusioni dei padroni di casa: erano gol certi ma il gambiano è apparso un vero muro. Non può nulla, però, al 54′ quando Tavares prima sbaglia la ripartenza e poi si fa sovrastare da Sema, fermando anche Colley stesso: arriva capitan Deeney che scaraventa in rete l’1-1. Il Watford preme ed Audero è chiamato ad una uscita difficile in presa bassa. Da qua alla fine, va segnalata soltanto la standing ovation per Taylor avvenuta al minuto 72 come l’età della sua morte. Da segnalare, poi, il secondo infortunio di giornata con Sala che esce per una brutta botta all’ 88′.

CHI SALE – Giampaolo può ritenersi ampiamente soddisfatto della coppia difensiva Andersen-Colley: il gambiano, in particolare, va in gol ed è provvidenziale in almeno due occasioni difensive. Sta acquisendo sicurezza e gli attaccanti cominciano a temere la sua fisicità. Va limata ancora qualche sbavatura ma ha fatto passi da gigante nella crescita. Bene anche Audero, che gioca con la sicurezza del veterano, e Linetty, solito instancabile motorino.

CHI SCENDE – Dispiace citare nuovamente i due peggiori della sfida col Fulham. Purtroppo Jankto e Tavares si ripetono: il ceco sembra fuori dal gioco, sbaglia passaggi apparentemente semplici ed è sbilenco al tiro. Il terzino brasiliano sbaglia quasi tutti i palloni giocati ed è complice sul gol londinese: altro match da dimenticare.

I NUOVI ARRIVATI – Audero non compie grandi interventi ma mostra ancora la sicurezza del veterano e non ha paura a giocare il pallone coi piedi. Mentre è inoperoso RafaelColley è il migliore in campo: uomo-gol e provvidenziale dietro. Insomma un partitone. Sensazione opposta per Tavares (dal 46′) che sbaglia ancora partita. Ferrari gioca con sicurezza: entra nel momento peggiore ma regge l’urto avversario. Ronaldo Vieira (in campo dal 63′) parte maluccio ma, superata l’emozione iniziale, acquista fiducia e si trasforma in un buon mastino. Jankto è ancora il peggiore: ci si aspetta molto di più da lei che invece sbaglia molto. Defrel si muove molto e ‘ fa molta schiuma ‘: non è efficace negli ultimi 20 metri ma la voglia non manca!

WATFORD – SAMPDORIA 1-1

WATFORD (4-3-1-2) – Foster; Janmaat, Catchart, Kabasele, Holebas; Hughes (72′ Charles) , Capoue, Sema; Pereyra; Deeney cap., Gray. All.: Gracia
SAMPDORIA (4-3-1-2) – Audero (71′ Rafael); Bereszynski (63′ Sala; 88′ Rolando), Andersen (63′ Ferrari), Colley (88′ Leverbe), Murru (46′ Tavares); Linetty (46′ Praet), Barreto (63′ Ronaldo Vieira), Jankto (71′ Verre) ; Caprari; Quagliarella cap. (6′ Kownacki; 79′ Stijepovic) , Defrel (63′ Ramirez). All.: Giampaolo
Gol: 8′ Colley (S); 54′ Deeney (W)