NBA – I risultati della notte: Jokic schiaccia i Warriors, ok Celtics e Spurs

Ben undici partite giocate nella notte NBA, tra le quali spicca la sconfitta dei Golden State Warriors che si arrendono in casa dei Denver Nuggets, ottima prova della giovane stella di casa Nikola Jokic, autore di una tripla doppia da 17 punti, 21 rimbalzi e 12 assist. Restando nei piani alti della Western Conference, soffrono e vincono i San Antonio Spurs in casa degli Indiana Pacers grazie al solito Kawhi Leonard.

Ottima vittoria esterna per i Los Angeles Clippers, che violano il campo molto difficile degli Utah Jazz nonostante l’assenza del lungodegente Chris Paul, mattatore della serata Blake Griffin che chiude con 26 punti e 12 rimbalzi. Proprio a queste due squadre si avvicinano minacciosamente i Memphis Grizzlies, che trascinati dalla solita coppia Conley-Gasol vincono al Barclays Center contro dei Nets ormai condannati all’ultima posizione in classifica.

Spostandoci nei piani alti della Eastern Conference, vincono facilmente i Boston Celtics in casa dei Dallas Mavericks, apparsi molto sottotono rispetto alle ultime uscite. Bianco-verdi che sognano in grande dato che i Cleveland Cavaliers sono ormai nel mirino, a sole due vittorie di distanza. Clamorosa prova di forza per i Washington Wizards, che superano a pieni voti l’esame Oklahoma City Thunder ed acciuffano la nona vittoria nelle ultime dieci gare. Ottima prova in entrambe le metà campo per il leader di casa John Wall, capace di annullare una furia umana come Russell Westbrook.

Bellissima partita al Moda Center di Portland, dove i padroni di casa devono arrendersi agli Atlanta Hawks solamente dopo un overtime. Portland Trail Blazers con la vittoria in mano, ma sulla sirena di fine match Paul Millsap porta tutti ai supplementari. Nei minuti iniziali di overtime, gli ospiti mettono a referto un parziale di 7-0 che taglia le gambe ai padroni di casa e porta i ragazzi di coach Budenholzer in quarta posizione. Restando nella Eastern Conference, splendida vittoria per i Detroit Pistons, che si fanno trovare pronti nel match più importante della stagione e battono i Milwaukee Bucks in uno scontro diretto tra ottava e nona in classifica.

Vengono nuovamente sconfitti i Miami Heat che giungono alla seconda sconfitta in pochi giorni dopo la striscia di 13 vittorie consecutive. Gli Heat devono arrendersi agli Orlando Magic di un super Evan Fournier, che rimangono comunque penultimi in classifica. Nelle restandi due partite, vittorie per i Philadelphia 76ers e per i New Orleans Pelicans che hanno la meglio su Charlotte Hornets e Phoenix Suns ma rimangono comunque ben distanti dalle rispettive zone Playoffs.

Parole Chiave