LS24 “Top 5”: continua l’ascesa del Pipita, Pasqual decisivo

Ottavo appuntamento della rubrica settimanale “Top 5” de losport24.com, la cui copertina è dedicata al Pipita autore di una doppietta contro il Pescara. Prima presenza in assoluto per Manuel Pasqual.

Gonzalo Higuain, voto 9,5 – Continua la marcia di avvicinamento del Pipita alla leadership dei marcatori. Doppietta senza sforzi in quel di Pescara, grazie alla quale la Juventus continua a consolidare il primato. Dzeko e Belotti (entrambi a segno) distano solo due marcature; infatti sono 23 le reti messe a segno dall’argentino in questo campionato, 29 quelle stagionali. Il bottino non può che essere incrementato.

João Pedro, voto 9 – Il brasiliano sfodera una prestazione prepotente, grazie alla quale sigla la prima doppietta nel nostro campionato nel perentorio 4-0 con cui il Cagliari si sbarazza del Chievo di Maran. Stagione sfortunata per João Pedro, condizionata da qualche infortunio di troppo; infatti sono 1046 i minuti giocati dal fantasista cagliaritano, impreziositi da 5 reti. Rastelli, per questo finale di stagione, avrà un’altra freccia da scoccare.

Marco Borriello, voto 8,5 – Se dovessimo scegliere una didascalia alla sua stagione, opteremmo sicuramente per “la seconda giovinezza“. 15° centro in campionato, 19° stagionale (eguagliato il record relativo alla stagione 2007-08 quando indossava la maglia del Genoa). 94 sono le reti messe a segno in Serie A, quota 100 si avvicina. Che Ventura non voglia farci un pensierino…

Edin Dzeko, voto 8 – Il voto è sicuramente legato alla pesantezza della rete più che alla singola prestazione. Il braccio di ferro con il Gallo Belotti è entusiasmante; al momento sono appaiati a quota 25. Il bosniaco continua ad essere sempre più decisivo e, nella gara interna con l’Atalanta, ha letteralmente salvato i giallorossi dalla debacle interna. Il record stagionale datato 2008-09 con la maglia del Wolfsburg (36 reti) è ormai a un passo; le reti messe a segno in questa stagione sono 35: il riscatto è servito.

Manuel Pasqual, voto 7,5 – Il calcio sa regalare sempre emozioni uniche. E’ il caso di Manuel Pasqual, decisivo nel sentitissimo derby proprio contro la “sua” Fiorentina, con la quale ha vissuto 11 stagioni essendone anche capitano. Nel momento più delicato della stagione dell’Empoli, l’ex viola trasforma il rigore decisivo nel suo ex stadio davanti al suo ex pubblico, regalando 3 punti d’oro alla squadra di Martusciello con i quali può allontanare il minaccioso Crotone: missione compiuta.