CALCIO – Islanda ai Mondiali: il 20% della popolazione ha fatto richiesta per i biglietti

In vista delle tre partite della fase a gironi dei Mondiali di Russia 2018, la popolazione dell’Islanda ha fatto richiesta di circa 66.000 biglietti per le partite della fase a gironi: la cifra corrisponde ad un quinto della popolazione.

I tifosi islandesi si erano già fatti notare due anni fa, nel corso degli Europei di Francia nel 2016 grazie alla loro festosa esultanza che aveva incantato gli appassionati di tutto il vecchio continente. In quell’occasione la formazione islandese stava vivendo il primo Europeo della storia della loro Nazionale. I tifosi conquistarono le simpatie e l’affetto dei tifosi neutrali con il loro tifoso colorato e festoso, caratterizzato dal mitico Geyser Sound al termine di ogni incontro.

Adesso, quella stessa formazione sta per prendere parte al suo primo Mondiale e la domanda di biglietti da parte della tifoseria islandese sta battendo ogni record di aspettative. Infatti, sembrerebbe che la richiesta dei biglietti per prendere parte almeno alle tre partite della fase a gironi del Mondiale in Russia supera le 66.000 unità.
Una cifra decisamente enorme che è stata molto ben accolta anche dall’ambasciatrice islandese in Russia, Berglind Asgeirsdottir: “Stiamo cooperando con le autorità russe e raccogliendo quante più informazioni possibile. Addirittura il 20% della popolazione ha fatto richiesta di almeno un biglietto!“.

Nel corso degli Europei del 2016 la squadra islandese era arrivata fino ai quarti di finale.
Nella Coppa del Mondo di Russia è stata inserita nel gruppo D: giocherà il 16 giugno a Mosca contro l’Argentina, il 22 giugno a Volgograd contro la Nigeria e il 26 giugno a Rostov contro la Croazia.