CALCIO ESTERO – Il Bayern Monaco esonera Carlo Ancelotti su richiesta di alcuni giocatori

Il Bayern Monaco ha esonerato il tecnico italiano Carlo Ancelotti. Secondo la stampa tedesca l’allenatore sarebbe stato allontanato su richiesta di alcuni giocatori.

Il Bayern Monaco ha esonerato nelle scorse ore l’allenatore italiano Carlo Ancelotti ed ha deciso di affidare momentaneamente la panchina al francese Willy Sagnol.
Il club tedesco aveva scelto Ancelotti con la convinzione che questo avrebbe potuto fare la differenza portando la squadra verso un cambio generazionale e di filosofia. E proprio questo gli ha valso la rottura con buona parte dei senatori del club.
Quando Ancelotti ha provato a dare spazio ai giovani o ai giocatori internazionali a scapito della vecchia guardia, questa ha smesso di sostenerlo. Ma il tecnico italiano ha proseguito per la sua strada e nel giorno della sfida di Champions League contro il PSG ha comunicato ai dirigenti la decisione di mandare Robben, Ribery e Hummels in panchina, Boateng perfino in tribuna. La società ha provato a dissuaderlo, ma senza riuscirci.

Il giorno seguente alla partita, conclusasi 3-0 in favore della squadra francese, Ancelotti era ufficialmente esonerato dalla società tedesca e sembra che a fare da ago della bilancia siano stati proprio alcuni senatori della squadra tedesca: Franck Ribery, Mats Hummels, Jerome Boateng, Thomas Mueller e Arjen Robben.
Secondo il quotidiano tedesco Bild sarebbero stati proprio loro i “mandanti” dell’esonero di Carlo Ancelotti ed avrebbero fatto pressione sulla dirigenza affinché il tecnico italiano fosse allontanato dalla panchina della squadra bavarese.